Non c’è niente come un massaggio rilassante (ahh…) per eliminare i dolori e le tensioni della gravidanza.

Chiunque abbia mai fatto un massaggio professionale sa che sia il corpo che la mente si sentono meglio dopo – e lo stesso vale per il massaggio prenatale, che può essere molto piacevole quando il peso extra e i cambiamenti di postura provocano nuovi dolori. Ecco cosa dovete sapere sul massaggio prenatale.

I massaggi durante la gravidanza sono sicuri?

I massaggi materni sono generalmente considerati sicuri dopo il primo trimestre, a patto che riceviate il via libera dal vostro medico e che facciate sapere alla vostra massaggiatrice che siete incinta. Ma vorrete evitare il massaggio durante i primi tre mesi di gravidanza, perché può provocare vertigini e aumentare la nausea mattutina.

Nonostante i miti che potreste aver sentito, non c’è un pulsante magico di espulsione che possa accidentalmente interrompere la gravidanza, e non ci sono molte solide prove scientifiche che specifici tipi di massaggio possano avere un effetto in un modo o nell’altro. Alcuni massaggiatori evitano certi punti di pressione, tra cui quello tra la caviglia e il tallone, perché temono che possa scatenare contrazioni, ma le prove sulla possibilità che il massaggio possa effettivamente far partire il travaglio sono inconcludenti (fino a inesistenti). È una buona idea evitare di farsi massaggiare la pancia, perché la pressione su quella zona quando si è incinta può mettere a disagio.

Se siete nella seconda metà della gravidanza (dopo il quarto mese), non sdraiatevi sulla schiena durante il massaggio; il peso del vostro bambino e dell’utero può comprimere i vasi sanguigni e ridurre la circolazione alla placenta, creando più problemi di quanti ne possa curare un massaggio.

Un’altra cosa da tenere a mente: Mentre qualsiasi massaggiatore può, in teoria, lavorare su donne incinte, è meglio andare da uno specialista che ha un minimo di 16 ore di formazione avanzata nel massaggio materno. (Non c’è una certificazione specifica, quindi dovreste chiedere al momento dell’appuntamento). In questo modo, potete stare tranquille di essere nelle mani di qualcuno che sa esattamente come alleviare qualsiasi dolore e pressione legata alla vostra anatomia mutevole.

Infine, consultate sempre il vostro medico prima di ricevere un massaggio prenatale – in particolare se avete diabete, nausea mattutina, preeclampsia, pressione alta, febbre, virus contagioso, dolori addominali o emorragie – sono complicazioni che possono rendere rischioso un massaggio durante la gravidanza.

Benefici del massaggio prenatale

Le ricerche dimostrano che il massaggio può ridurre gli ormoni dello stress nel corpo e rilassare e sciogliere i muscoli. Può anche aumentare il flusso sanguigno, che è così importante quando si è incinta, e mantenere il sistema linfatico al massimo dell’efficienza, eliminando le tossine dal corpo. E ricollega la tua mente al tuo corpo, una connessione che è confortante se a volte ti chiedi se c’è un bambino lì dentro o se uno straniero ha preso residenza dentro di te.

Durante la gravidanza, i regolari massaggi prenatali possono non solo aiutarvi a rilassarvi, ma possono anche alleviare l’insonnia, i dolori articolari, i dolori al collo e alla schiena, i crampi alle gambe e la sciatica. Inoltre, possono ridurre il gonfiore alle mani e ai piedi (purché non sia dovuto alla preeclampsia), alleviare i dolori del tunnel carpale e alleviare il mal di testa e la congestione dei seni paranasali, tutti problemi comuni della gravidanza. Il massaggio può anche sollevare la depressione senza l’uso di farmaci, secondo alcuni studi scientifici.

Come il massaggio prenatale si differenzia dal massaggio regolare

I massaggi prenatali sono adattati ai cambiamenti anatomici che si verificano durante la gravidanza. In un massaggio tradizionale, si può passare metà del tempo sdraiati a faccia in giù sulla pancia (che è scomodo con la pancia del bambino) e metà del tempo rivolti verso l’alto (una posizione che mette sotto pressione un importante vaso sanguigno che può interrompere l’afflusso di sangue al bambino e farvi venire la nausea).

Ma quando la vostra forma e la postura cambiano, un massaggiatore addestrato vi farà accomodare con speciali sistemi di ammortizzazione o fori che vi permetteranno di sdraiarvi a faccia in giù in tutta sicurezza, lasciandovi spazio per la pancia e il seno in crescita. Oppure potete sdraiarvi su un fianco con il supporto di cuscini e cuscini.

E non aspettatevi un lavoro di tessuto profondo sulle gambe durante un massaggio prenatale. Mentre una leggera pressione è sicura (e può sembrare paradisiaca!), le donne incinte sono particolarmente sensibili ai coaguli di sangue, che il massaggio profondo può rimuovere. Questo, a sua volta, può essere rischioso. Su altre parti del corpo, la pressione può essere ferma e profonda o delicata come si vorrebbe. Comunicate sempre con il vostro terapeuta su ciò che vi fa sentire bene – e se qualcosa inizia a farvi male.

Quanto costano i massaggi prenatali?

La maggior parte dei piani di assicurazione non coprono il massaggio prenatale, ma alcuni offrono sconti – una buona cosa considerando il costo di una sessione di massaggio prenatale può costare tra i 60 e i 100 dollari o più per un massaggio di 30-60 minuti, a seconda della vostra posizione e della struttura.

Come fare un massaggio prenatale a casa

Chiedete al vostro partner di utilizzare questi consigli per un massaggio materno a domicilio:

  • Massaggio delicato dei piedi. Usando la lozione per ottenere tratti più morbidi, il vostro partner può iniziare strofinando la parte superiore del piede con una leggera pressione, lavorando dalle dita dei piedi verso la caviglia e facendo dei piccoli cerchi intorno alla caviglia. Poi, fategli usare entrambi i pollici per fare dei piccoli cerchi sulla pianta del piede proprio sotto le dita dei piedi. Sul tallone, può muovere un pollice verso il basso mentre l’altro pollice si sposta verso l’alto, e continuare ad alternarsi. Può anche tirare delicatamente su ogni punta e usare l’indice o il pollice per strofinare tra di loro. Probabilmente è una buona idea evitare il punto di pressione tra la caviglia e il tallone, non si sa mai.
  • Massaggiare la schiena. Seduti o sdraiati su un fianco, fate in modo che il vostro partner usi entrambe le mani per accarezzare su e giù per la schiena, usando la lozione per aiutare le mani a scivolare. Dovrebbe concentrarsi sui muscoli su entrambi i lati della colonna vertebrale e può passare a impastare i muscoli con i pollici o la base della mano, muovendosi su e giù.
  • Massaggiare le spalle. Con la base della mano o i cuscinetti dei polpastrelli, esercitare una leggera pressione su un lato del collo e scivolare tra la parte superiore della spalla e la base del cranio. Ripetere sul lato opposto.
  • Massaggio del cuoio capelluto. Passando dalla base del cranio all’attaccatura dei capelli, usare entrambe le mani e stendere le dita per applicare una leggera pressione sul cuoio capelluto, circondando o separando le mani. Aggiungere una leggera carezza del viso, che può essere incredibilmente rilassante.
  • Pancia. Non massaggiatela! Massaggiatela invece delicatamente con l’olio di vitamina E per un effetto lenitivo che può anche aiutare a prevenire le smagliature.

E quando il vostro partner non c’è? Provate lo yoga prenatale da soli: Lo stretching e la respirazione possono aiutarti a sciogliere lo stress e a rilassarti in un attimo!